Intolleranze Alimentari

Cosa sono

Allergie ed Intolleranze Alimentari non sono la stessa cosa.

L'allergia alimentare rappresenta l'effetto che possono avere alcune sostanze assunte con la dieta.

L'allergia alimentare è mediata immunologicamente ed i sintomi sono scatenati dall'assunzione di quantità anche minime dell'alimento responsabile.

Quando si parla di reazione allergica si parla di una sintomatologia scatenata entro pochi minuti dall'assunzione del'alimento (da 2-3 minuti a 30-120 minuti), con un'attivazione massiccia del sistema immunitario.

Figura

L'intolleranza alimentare è invece una reazione che il nostro organismo subisce a causa di un'accumulo di "tossine" che scatenano una serie di disturbi estremamente vari che possono causare malesseri molto fastidiosi.

Recenti ricerche dimostrano come questa "infiammazione persistente" determini un'abbassamento della soglia di tolleranza a determinati alimenti che quindi causano disturbi che possono interessare qualsiasi organo o sistema: Cefalee, emicranie, allergie, asma, rinite, dermatiti, orticaria, acne, psoriasi, sovrappeso, obesità, cellulite, coliti, colon irritabile, gastriti, meteorismo, costipazione, diarrea, problemi metabolici, ritenzione liquidi, malattie reumatiche, depressione, ansia, insonnia, vertigini, panico.

Questi sintomi tendono a manifestarsi tardivamente, per questo è difficile stabilire quale alimento o gruppo/famiglia di alimenti può esserne la causa, senza effettuare un test specifico.

Un'alimentazione non corretta sia nei tempi, sia nelle quantità, sia nella variabilità dei cibi, così come una scarsa masticazione facilitano la comparsa di intolleranze alimentari.

Con una dieta di esclusione appropriata, protratta per un tempo consono, si ottiene una riduzione dello stato di infiammazione.

Figura

Come si determinano

Il Test Leuco-citotossico si effettua su PRELIEVO DI SANGUE.

Si basa sull'analisi della reazione che hanno i leucociti quando vengono posti a contatto con gli estratti degli alimenti nei confronti dei quali si vuole stabilire l'intolleranza. L'analisi è effettuata derettamente sulle cellule leucocitarie mediante un microscopio ottico e viene stabilito il grado di reattività mediante l'osservazione dello stato del leucocita.